Il presidente della Regione Flego e il sindaco Miletić concordano: “Solamente attraverso la collaborazione e l’accordo è possibile perservare l’Uljanik/Scoglio Olivi”

PODIJELI
01 / 03 / 2019

In relazione alla situazione nel cantiere navale polese Uljanik/Scoglio olivi, il sindaco di Pola Boris Miletić e il presidente della Regione Istriana Valter Flego firmano congiuntamente la comunicazione che trasmettiamo per intero:

“Dopo che quasi un mese fa alla seduta congiunta il Consiglio d’amministrazione e il Comitato di vigilanza dell’Uljanik/Scoglio Olivi hanno portato la decisione sulla scelta del nuovo partner strategico, è sembrato di intravedere una soluzione.

Tuttavia, come il tempo scorre e ci avviciniamo al momento in cui le istituzioni competenti dovrebbero prendere una decisione concreta in merito all’Uljanik/Scoglio Olivi, si notano sempre maggiori dissensi e divergenze di posizione tra gli attori principali - il Governo della Repubblica di Croazia e il nuovo partner strategico.

In tal senso invitiamo tutti gli attori coinvolti a collaborare, a lavorare insieme e a cercare una soluzione. L’agonia dura da troppo tempo, la pazienza è da tempo finita e l’incertezza è diventata straziante. Il tono dissonante tra il Governo e il partner strategico è l'ultima cosa che chiunque vuole sentire. Non permettete che le divergenze minino il futuro dell’Uljanik/Scoglio Olivi. Ecco perché invitiamo entrambe le parti a proseguire i colloqui e concentrarsi sul compromesso e l'accordo.

Se esiste un momento in cui dobbiamo essere uniti, allora si tratta di questo. Lasciamo da parte le differenze e i disaccordi. Solo la collaborazione e l'accordo possono salvare l’Uljanik/Scoglio Olivi e porre fine all'agonia dei lavoratori e delle loro famiglie. Che ciò sia la priorità per tutti! "

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE             IL SINDACO

 Vater Flego                                                    Boris Miletić